CONDOMINIO DELLA LEGALITÀ

Progetto CONDOMINIO DELLA LEGALITÀ

DURATA

12 mesi - da marzo 2022 a marzo 2023

ENTE FINANZIATORE

Fondazione Banca Popolare di Milano - Banco BPM

PERIMETRO GEOGRAFICO

Baranzate

Intervento mirato alla comunità sociale che abita all'interno del condominio di via Aquileia 12 oggi oggetto di un protocollo di riqualificazione e ripristino della legalità che vede quali attori firmatari: Prefettura di Milano, Tribunale di Milano, Comune di Baranzate, APS La Rotonda, Azienda Speciale Consortile Comuni Insieme. Il protocollo insiste su un condominio privato di 134 appartamenti, 25 dei quali sono oggetto di procedure di sfratto. Il condominio, vittima della malagestione del precedente amministratore, ha accumulato debiti per oltre 1 milione di euro. Eretto negli anni 70, ha ospitato i primi progetti di vita degli immigrati dal sud Italia arrivati a Milano per lavorare nelle grandi aziende circostanti. Il "palazzone" ha rappresentato per tantissimi concittadini baranzatesi la prima vera abitazione di proprietà, il primo gradino dell'ascensore sociale. Negli anni l'impoverimento del territorio, l'arrivo della componente straniera (nel  condominio  attualmente  abitano  circa  35  differenti  nazionalità)  hanno generato progressive situazioni di sublocazione abusiva, indebitamento e morosità rispetto al pagamento delle spese condominiali. Oggi il condominio è abitato da alcune famiglie "virtuose", ma la maggior parte dei condomini è rappresentato da famiglie in situazione di fragilità socio economica che hanno sublocato gli appartamenti senza un titolo valido da connazionali. Molti appartamenti poi sono stati occupati abusivamente e sono oggetto di attività illecite. All'interno di questo ambiente la Rotonda ha in comodato d'uso gratuito uno spazio condominiale finalizzato al sostegno delle famiglie virtuose, all'attivazione di momenti di formazione e orientamento sul sovra indebitamento, implementazione di attività di aggregazione per bambini.

L'intervento si declina nelle seguenti attività:

  • Dotazione di un fondo (capitale) per la riqualificazione fisica dell'androne condominiale: sostituzione cassette della posta; imbiancatura.
  • Sostegno alle morosità attraverso la presenza di un operatore sociale che possa raccogliere e analizzare il bisogno ed erogare contributi che aiutino i nuclei in difficoltà ad evitare lo scivolamento in sovra indebitamento.
  • Realizzazione di un percorso di formazione per la partecipazione alle aste e l'accompagnamento all'acquisto della prima casa per gli abitanti del condominio.